domenica 29 gennaio 2012

Pasta choux o bigné

La pasta choux è una pasta dal sapore neutro che viene usata sia nella pasticceria dolce che in quella salata. I bigné, una volta cotti, si presentano cavi al loro interno e possono quindi essere farciti in vario modo con un ripieno dolce oppure salato.



Ingredienti per circa 30 bigné di media dimensione:
  • 300 ml. di acqua
  • 120 gr. di burro
  • 4 uova piccole (3 uova e un tuorlo se medie)
  • 150 gr. di farina
  • sale

In un pentolino ho messo l'acqua e il burro tagliato a pezzetti, l'ho posto sul fuoco e portato a ebollizione. Nell'attesa ho setacciato bene la farina e l'ho lasciata su un vassoio perché asciugasse un po' perdendo l'eventuale umidità.



Raggiunta la bollitura ho versato tutta la farina e il sale in un colpo solo, ho abbassato la fiamma al minimo e ho mescolato con un cucchiaio di legno fino a quando l'impastato ha formato una palla che si staccava dalle pareti del pentolino. Ho spento il fuoco e lasciato raffreddare per qualche minuto.



Ho unito un uovo alla volta, mescolando per incorporarlo tutto prima di aggiungere quello seguente. Appena si aggiunge un uovo il composto tende a dividersi, bisogna mescolare vigorosamente fino a quando torna ad essere omogeneo.



Ho preparato la teglia da forno ungendola con poco burro. Nel caso dei bigné non va usata la carta forno: il composto viene adagiato direttamente sulla teglia da forno unta in modo che il composto, cuocendo, si gonfi formando il classico vuoto al centro.

Ho messo l'impasto nella sac a poche senza bocchetta e ho spremuto l'impasto sulla teglia formando tanti mucchietti leggermente distanziati.


Con il dorso di un cucchiaino bagnato ho appiattito la punta per evitare che bruciasse in cottura.


Ho cotto i bigné per circa 30 minuti in forno già caldo a 200°. A seconda della dimensione potrebbe essere necessario farlo cuocere più o meno tempo: vanno tolti quando sono ben gonfi e secchi, con l'impasto perfettamente cotto anche all'interno.


Ancora caldi li ho forati alla base e, una volta raffreddati, li ho riempiti con due diverse creme: crema pasticcera classica (quelli con la copertura di zucchero a velo) e crema pasticcera alla nutella (quelli con il cacao in polvere).


2 commenti:

  1. Che bene ti sono venuti, complimenti, me ne mangerei volentieri uno per tipo!!!
    Alla prossima

    RispondiElimina
  2. Grazie di essere passata, ti ho già risposto anche sul tuo blog (bellissimi i tuoi gatti, io ne ho uno che si chiama Romeo).
    I bigné sono venuti bene ma la prossima volta credo che li farò un po' più piccoli perché in cottura sono esplosi diventato enormi :D

    RispondiElimina